La mischia

“Un buon pacchetto di mischia e` un contagio. Tutti prendono questo virus.”

Lucien Mias, ex nazionale francese degli anni ’50, soprannominato “Docteur Pack”

Panoramica della mischia

La mischia è un elemento spettacolare molto frequente ed importante del gioco del Rugby. In inglese viene definita “scrum”, abbreviazione di “scrummage” che deriva da “scrimmage”, ovverossia “tafferuglio”.

Usato come un modo per riavviare la partita quando la palla esce dal gioco, la mischia è costituita da un gruppo di giocatori definiti “avanti”, che si legano assieme in tre file, con le teste dei giocatori in prima fila che vanno ad incastrarsi con quelle dei giocatori della fila anteriore della squadra avversaria, a loro contrapposti.

La palla è poi inserita (dal mediano di mischia) nel tunnel che viene a crearsi tra le due squadre e entrambe le parti devono competere per cercare di agganciare la palla e conquistarla con i piedi.

Durante la mischia, entrambe le serie di avanti spingono contro l’avversario, per cercare di ottenere il possesso della palla (questa fase è definita ‘contestare la mischia’).

Formare la mischia

La formazione della mischia è spesso difficile da imparare per i nuovi giocatori, perchè il posizionamento ha regole specifiche e lo schema deve essere correttamente impostato.

Otto attaccanti di ogni squadra (note come “pacchetto di mischia”) sono divisi in tre righe, così come nella figura che segue, che mostra le relative posizioni dei giocatori in mischia:

posizioni giocatori in mischia

Come dimostrato in figura, la prima fila è di solito costituita da tre giocatori. Questi sono notoriamente i più pesanti e massicci giocatori che dovranno sopportare la maggior parte del peso e della spinta. I tre giocatori in prima fila sono costituiti da un tallonatore (“hooker”) che sta nel mezzo, con due piloni (“props”), uno per parte, che dovranno sostenere il tallonatore e contribuire alla potenza della spinta.

Il pilone destro viene chiamato tight-head poiché, giocando sul lato destro della mischia ordinata, la sua testa si troverà tra le teste del pilone e del tallonatore avversari. Al contrario il pilone sinistro viene chiamato loose-head poiché la sua testa si troverà all’esterno della testa del pilone destro della squadra avversaria. Apparentemente i due ruoli di pilone possono sembrare simili, ma le capacità tecniche dei due giocatori sono diverse. Jason Leonard, campione del mondo con l’Inghilterra nel 2003, fu uno di quei pochi giocatori capaci di giocare sia come pilone destro che come pilone sinistro.

Non ci dovrebbe essere spazio tra i tre giocatori della prima linea e dovrebbero legarsi assieme molto strettamente.

Le regole per questo sono molto severe – se non si lega utilizzando l’intero braccio avremo una penalità dall’arbitro, con l’avversario che si vedrà assegnato un calcio di punizione a favore.

La tecnica per cotruire la prima linea può essere vista in questo video (in inglese):

Nella seconda linea della mischia ci devono essere solo due giocatori, che si allineano direttamente dietro la prima linea, posizionando la loro testa tra i due piloni e il tallonatore all’interno della mischia ordinata. Questi giocatori hanno anche il compito di mantenere compatta la mischia e di provvedere ad aumentare la potenza di spinta della stessa (a questa posizione ci si riferisce spesso con il termine di “sala motori”).

Un video di come posizionare i due blocchi si può vedere qui:

Infine, l’ultima linea è costituita da tre giocatori, che ancora una volta incastrano le loro teste con quelli della fila di fronte a loro. Questa fila è costituito da un giocatore, il “flanker”, su entrambi i lati del lettore medio, come si può vedere in questo video.

Cosa succede dopo?

Quando la formazione è completa, entrambi pacchetti di mischia devono avvicinano l’un l’altro, rimanendo a distanza di un braccio.

L’arbitro chiamerà “bassi”, poi “legati”. Le prime linee si flettono e, utilizzando il proprio braccio esterno, ciascun pilone deve legarsi. Il pilone sinistro deve legarsi al pilone destro della squadra avversaria posizionando il braccio sinistro all’interno del braccio destro del pilone destro, afferrando la maglia del pilone destro sulla schiena o sul fianco.

Il pilone destro deve legarsi al pilone sinistro avversario posizionando il braccio destro all’esterno del braccio sinistro del pilone sinistro avversario, afferrando la maglia del pilone sinistro con la mano destra e solo sulla schiena o sul fianco. I piloni non devono aggrapparsi al petto, al braccio, alla manica o al colletto dell’avversario.

Dopo una pausa, l’arbitro chiamerà “via” quando le prime linee sono pronte. Le prime linee potranno, a questo punto, passare all’ingaggio. La chiamata “via” non è un comando, bensì un’indicazione che le prime linee possono unirsi quando sono pronte. La sanzione per eventuali infrazioni sarà un calcio libero.

Il mediano di mischia della squadra in possesso di palla lancia poi la palla nello spazio tra le due file (rispettivamente noti come il put-in e il tunnel) e i tallonatori (“hookers”) competono per il possesso con tutto il pack che spinge per rendere il compito dell’avversario più difficile.

Ulteriori norme

Ci sono molte regole che si occupano della mischia, per tutelare la sicurezza di coloro che giocano in prima linea.

Per esempio, il giocatore in prima linea deve spingere in avanti, senza piegare la direzione di spinta, per evitare una pressione eccessiva sul collo. Inoltre, il pilone sinistro non deve spingere sul petto del suo avversario di fronte, perchè rischierebbe di farlo “stappare”, sia al momento dell’introduzione sia in seguito. Questa azione è considerata gioco pericoloso.

L’arbitro comminerà una sanzione se una di queste due regole viene infranta.

I giocatori di prima linea non devono torcere il proprio corpo o fare qualsiasi cosa che possa far crollare la mischia (che potrebbe causare lesioni gravi).

La fila posteriore deve rimanere legata correttamente fino a quando la mischia è finita.

Ci sono altre regole che non riguardano la sicurezza. Per esempio, quando la palla è immessa nella mischia, la mischia deve essere ferma e con le linee parallele alle linee di meta, altrimenti un calcio di punizione viene assegnato a favore della squadra non in fallo.

Per maggiori informazioni sulle numerose normative, potrete consultare la Guida sulle Regole di Gioco Rugby Union.

Buon rugby a tutti!!!