Categoria: Il mondo del rugby

Quando lo sport non è più sport…

Torino, le rugbyste della base di Sigonella rifiutate a un torneo, scatta la gara della solidarietà

Rugbysti che sbattono la porta in faccia alle rugbyste. Possibile? Sì, accade all’estrema periferia del rugby, ma i toni e i modi sono così pesanti – e amari – che la storia merita di risalire fino al centro anche perché la palla ovale ha poi dimostrato di avere sempre gli anticorpi vivaci per contrastare il male della discriminazione. Continua a leggere…

A settembre gli Old a Villa Montalban

Belluno capitale dell’old rugby nazionale. Non è un sogno, ma una certezza.

“Si, è proprio così. A inizio settembre – parole di Fabio Dalla Corte, presidente dei ‘Fossili Dolomitici’ – ospiteremo il Trofeo Corv. Continua a leggere…

Buon anno con il rugby nel cuore

Quest’anno vogliamo augurarvi Buon anno con la bellissima lettera di Battista Berra, pubblicata oggi in prima pagina sulla Gazzetta di Mantova

Buon anno con il rugby nel cuore.

Sono un ex giocatore della palla ovale che ha militato nelle squadre di Mantova e di Viadana, ne sono molto fiero. Continua a leggere…

Dei De Polo e di altre storie

Quando una famiglia entra di diritto nella “Hall Of fame” di una società sportiva…

Il patriarca, Valentino, arriva a vestire la maglia gialloblù nella stagione 1977/1978, con il Belluno in serie C. E attaccherà gli scarpini al chiodo dieci anni più tardi, al termine della prima esperienza dei gialloblù in serie A2. Continua a leggere…

Il rugby si gioca con la testa

E’ vero: il rugby è uno sport che si gioca prima di tutto con la testa, ma non bisogna esagerare…

Dentro il mondo della palla ovale – accanto a fatti, personaggi, avvenimenti memorabili – si trovano tante storie caratterizzate da un solo tratto: il cognome. Continua a leggere…

A Dan Carter il BBC Overseas 2015

Dan Carter è stato nominato “BBC Overseas Sports Personality of the Year” per il 2015

Il fresco vincitore della Coppa del Mondo di rugby Dan Carter è stato nominato Personalità Sportiva dell’Anno 2015, dalla BBC inglese, con una votazione svoltasi per la prima volta tramite una votazione pubblica e in una rosa di contendenti che comprendeva Usain Bolt, Novak Djokovic, Katie Ledecky, Giordania Spieth e Serena Williams. Continua a leggere…

Jonah Lomu: istituito un fondo per i figli

Il “Jonah Lomu Legacy Trust” provvederà al benessere, allo studio e alla crescita dei due figli del grande campione prematuramente scomparso

Un fondo fiduciario è stato istituito per i figli di Jonah Lomu (Dhyreille di sei anni e Brayley, di cinque) dopo la notizia che il campione neozelandese di rugby è mancato senza aver lasciato nessun risparmio per la sua famiglia. Continua a leggere…

L’infortunio di Sam Warburton

Il capitano del Galles non avrà bisogno di un intervento chirurgico alla caviglia

L’infortunio alla caviglia del capitano del Galles Sam Warburton lo farà stare a riposo per appena “sei/otto settimane”, aumentando le sue possibilità di essere in forma per il Sei Nazioni 2016. Continua a leggere…

La mischia secondo Nigel Owens

Come deve cambiare la mentalità di gioco per migliorare uno dei momenti magici del rugby

Per un estraneo alla palla ovale la mischia è la cosa che definisce il rugby: una “battaglia primordiale” fra due pacchetti di potenti giocatori, gli avanti, che combinano assieme forza e tecnica. Continua a leggere…

Jonah Lomu ha passato la palla

La leggenda del rugby Jonah Lomu è morto improvvisamente, all’età di 40 anni

A Lomu, che ha segnato 43 mete in 73 partite con la Nuova Zelanda tra il 1994 e il 2002, era stato diagnosticata una rara e grave malattia ai reni, che lo aveva costretto a lasciare i campi di gioco e l’aveva obbligato a un trapianto di reni nel 2004, ma gli organi avevano smesso di funzionare nel 2011. Continua a leggere…