Bel colpo del Belluno col Pordenone

Grande gara di Longo e Sacchet contro la squadra friulana.

Subito un esordio di cartello per la seconda fase del campionato di Serie C1 del Belluno: avversario di turno, infatti, un Pordenone in gran forma e capace di chiudere la prima parte del torneo in testa al proprio girone con 45 punti.

Le premesse per una partita spettacolare c’erano tutte e infatti la partita è stata una vera battaglia, anche se con qualche errore di troppo da parte di entrambe le compagini: a metterci del suo anche un arbitraggio spesso contestato per alcune decisioni che, soprattutto a detta dei padroni di casa, hanno condizionato il match. Inoltre sono stati molti i disimpegni errati in fase di costruzione e i placcaggi al limite per la grande foga agonistica hanno costretto spesso le squadre all’inferiorità numerica.

Combattuta e ruvida sin dalle prime battute di gioco, la gara è però sempre stata saldamente nelle mani dei bellunesi, scesi in campo con il giusto piglio e subito capaci di portarsi avanti, rimanendoci sino alla fine. Anche nei momenti di maggiore difficoltà, quando il Pordenone ha provato a riportarsi in partita facendosi preferire nelle fasi statiche di gioco (bravi soprattutto sulle touche), il Belluno si è confermata squadra matura, capace di non perdere la concentrazione e di saper reagire con veemenza.

La seconda meta di Longo, al 18’ della ripresa, è stata una grande iniezione di fiducia per la squadra, brava a reggere i tentativi di rimonta del Pordenone; team fisicamente e tatticamente ben attrezzato, le Civette in questa occasione hanno però peccato di fluidità nella manovra, con azioni spesso confuse che hanno favorito il controllo del campo da parte dei ragazzi di mister Liguori.

Buona la prima, quindi, per il Belluno, che domenica prossima riceverà il Feltre per l’attesissimo match della seconda giornata del Pool Promozione.