Il week end delle Under 14

Stesso risultato, ma con due risvolti diversi, per le nostre formazioni Under 14

Le nostre formazioni Under 14 del Belluno 1 e Belluno 2 in questoweek end non hanno portato a casa nessuna vittoria, ma quello che si è visto in campo di diverso tra le due squadre è stata la determinazione.

Il Belluno 1 era impegnato in Alpago in un triangolare con Portogruaro e Alpago.

Sceso in campo nei primi 30 minuti contro il Portogruaro non si è ben capito cosa sia passato per la testa dei ragazzi, forse sapendo che l’altra metà dei compagni aveva portato a casa la vittoria nella scorsa settimana, si erano convinti di potercela fare pure loro senza sforzi.

Andati subito sotto di 7, hanno saputo rimontare, ma non hanno concretizzato il calcio di trasformazione lasciando il punteggio sul 7-5.

Dominata la partita ma mai chiusa, in difficoltà sui soli due elementi di qualità del Porto, non sono mai riusciti a sfondare la retroguardia e alla fine il nervosismo si è fatto sentire, anche tra di loro, arrivando spesso a litigare; per fortuna l’arbitro più intento a guardare i fuorigioco e gli avanti, ha lasciato perdere su alcuni interventi dei nostri al limite del rosso ma non estraendo nemmeno un giallo.

Occasione persa e si riparte subito con l’Alpago per altri 30 minuti di fuoco.

Il morale per la partita persa, un po’ di stanchezza dovuta più al nervosismo della partita precedente che li ha scaricati e la superiorità, un po’ inaspettata, della compagina dell’ Alpago ha trasformato la partita in una disfatta di Caporetto, 48-10 il finale.

Per il Belluno 2 impegnato a Villa Montalban, è arrivato un risultato scontato contro una Tarvisium di un altro livello ed il risultato finale di 58-12 per i Rossi di Treviso, non scandalizza.

Potrebbe sembrare “un asfaltata” e forse lo è, ma i ragazzi del Belluno 2 hanno cercato di pareggiare la tecnica degli ospiti con tanta tanta grinta, pallone su pallone metro dopo metro. E’ stata una partita combattuta tant’è vero che i trevigiani hanno dovuto difendere coi denti ogni avanzata dei nostri, prendendo molti rischi e pure un giallo per qualche placcaggio al limite.

E’ bello vedere questi ragazzi che quasi sempre perdenti nella stagione non mollano mai un colpo, sono sempre pieni di entusiasmo, entrano in campo mettendo tutto quello che hanno, forse mancano di tecnica ma non di grinta, escono dal campo coi musi lunghi e le lacrime e portano con loro i segni della battaglia.

Devono crescere molto come gioco, ma possono insegnare a molti come ci si impegna, e i complimenti degli avversari e degli arbitri ne sono la dimostrazione.