Ai Cardiff Blues il primo derby 2016

2 Gennaio 2016 at 12:32

Ancora battuti gli Scarlets, in cerca di riscatto dopo la sconfitta di misura con gli Ospreys subita il giorno di Santo Stefano

La meta di Alex Cuthbert, segnata nei minuti finali dell’incontro, ha assicurato la seconda vittoria nel “derby festivo” di Pro12 ai Cardiff Blues, dopo una partita avvincente che li ha visti spuntarla, sul filo di lana, contro gli Scarlets.

Dopo soli due minuti dall’inizio gli azzurri di Cardiff sono già avanti per 3 a 0, con un calcio piazzato di Rhys Patchell (che a fine partita andrà a sedgno anche con tre trasformazioni) ma con Ken Owens e DTH (Daniel Tailliferre Hauman) van der Merwe gli Scarlets vanno nettamente in vantaggio, supportati dalle trasformaziopni di Thomas.

Al 16′ Cory Allen risponde per gli azzurri e va in meta schiacciando la palla in un angolo; la successiva trasformazione di Patchell è qualcosa di grandioso e porta i padroni di casa a “meno 4”.

Alla mezz’ora del primo tempo gli Scarlets tornano con forza in possesso della metà campo dei Blues, che vengono penalizzati per non rotolare via da un’azione di gioco e Thomas non perde tempo, mandando le squadre al riposo sul 10 a 20, nonostante l’enorme sforzo dei Blues per riprendere le redini del gioco azzerate comunque da una difesa strepitosa degli Scarlets.

I Blues rientrano carichi per la seconda metà della partita e nel giro di dieci minuti tornano a giocare in profondità, nel territorio degli Scarlets, fino alla meta di Dan Fisher, che suggella una bella azione corale e si va sul 15 a 20.

Gli Scarlets perdono lo slancio iniziale lasciando sempre più terreno ai Blues, che vanno in meta con Kristian Dacey e la successiva trasformazione di Patchell porta il Cardiff in vantaggio, a 22 punti. Jack Condy sostituisce Morgan Allen.

Al 67′ Davies sfonda incontrastato e vola oltre la linea di meta! Thomas aggiunge due punti per gli Scarlets, che tornano di nuovo in vantaggio per 22 a 27.

Mentre si va verso gli ultimi dieci minuti, i Blues lavorano la palla con una grande pressione sulla linea dei cinque metri degli Scarlets e, quando mancano solo cinque minuti, mantengono il possesso e lanciano Cuthbert sotto i pali, con un’azione fulminea, arrivando così al punto di bonus, col pubblico in visibilio, anche per la successiva trasformazione di Patchell, per il 29 a 27 finale.

Gli ultimi concitatissimi scampoli di partita vedono gli Scarlets riversarsi nella metà campo avversaria, con tutti i tifosi e le panchine in piedi, nel tentativo disperato di arrivare alla vittoria, ma inutilmente.

Danny Wilson, allenatore dei Cardiff Blues, ha dichiarato: “Penso che abbiamo davvero giocato bene, soprattutto dopo un avvio lento e in cui abbiamo dato troppe opportunità di segnare agli scarlets.”

“Non posso che elogiare la mia squadra, in questo momento. E’ stata davvero una dura lotta per questa vittoria, che spero ora sia un trampolino per lanciarci più in alto in classifica. Il modo in cui abbiamo giocato è quello con cui voglio vedere i miei dominare il campo e lentamente ci stiamo arrivando.”

Wayne Pivac, degli Scarlets, ha detto: “E’ stato un derby entusiasmante e forse, col senno di poi, avremmo potuto fare un paio di cose in modo diverso, verso la fine della partita.”

“Non penso che abbiamo mancato in disciplina, ed è ovvio che giocare con 13 uomini a un certo punto è stato molto difficile. Ho visto con dispiacere alcune incoerenze nelle decisioni di gioco, che dovremo rivedere prima di riprendere il campionato.”

Formazione Cardiff Blues:
Dan Pesce; Alex Cuthbert, Cory Allen, Rey Lee-Lo, Tom James; Rhys Patchell, Lloyd Williams; Gethin Jenkins (cap) Kristian Dacey, Taufa’ao Filis a; Jarrad Hoeat, e James Down; Josh Turnbull Josh Navidi, Manoa Vosawai.

In panchina:
Ethan Lewis, Sam Hobbs, Dillon Lewis, Lou Reed, Macauley Cook, Tavis Knoyle, Jarrod Evans, Gary Smith.

Formazione Scarlets:
Michael Collins; Steff Evans, Gareth Owen, Hadleigh Parkes, DTH van der Merwe; Aled Thomas, Gareth Davies; Rob Evans, Ken Owens (cap), Samson Lee; Tom Price, Lewis Rawlins; Aaron Shingler, Jack Condy, Morgan Allen.

In panchina:
Kirby Myhill, Phil John, Rhodri Jones, Maselino Paulino, Emyr Phillips, Aled Davies, Steve Shingler, Regan King

Arbitro:
Ben Whitehouse (WRU)

Assistenti:
Ian Davies, Gwyn Morris (WRU)

Man of the Match:
Tom James

Spettatori:
11.720 circa