Buon anno con il rugby nel cuore

30 Dicembre 2015 at 13:14

Quest’anno vogliamo augurarvi Buon anno con la bellissima lettera di Battista Berra, pubblicata oggi in prima pagina sulla Gazzetta di Mantova

Buon anno con il rugby nel cuore.

Sono un ex giocatore della palla ovale che ha militato nelle squadre di Mantova e di Viadana, ne sono molto fiero.

Purtroppo molti anni fa ho avuto un grave incidente (fortuito) in partita, che mi ha costretto sulla sedia rotelle, in più per respirare e parlare ho bisogno di un ventilatore meccanico.

Scrivo questa lettera per due motivi:
1) ringraziare mia moglie, i miei figli, tutti i miei familiari che hanno avuto la pazienza e la costanza di assistermi in questi lunghi anni e spero che ce l’avranno anche in futuro (e sono sicuro che l’avranno);
2) perché nonostante tutti problemi che ho avuto in questo lungo periodo, sono ancora qui a scrivere e riesco a trovare la forza di farlo.

Comunque, a parte l’infortunio che ho avuto – ripeto è stato un caso fortuito che capiterà ogni cinquant’anni –  invito tutti genitori a portare i loro figli sui campi di Rugby.

Perché è uno sport bello, sano, sincero, che fa crescere i ragazzi con sani principi, valori di rispetto e lealtà verso l’avversario.

Che si vinca o si perda è sempre una festa e a fine partita c’è il terzo tempo, che sarebbe un momento di amicizia tra due squadre; cioè si siedono unite intorno a un tavolo, mangiano e bevono insieme, dopo gli sforzi fisici della partita.

E questo secondo me è un momento molto bello e costruttivo per i ragazzi.

Concludo dicendo: Buon anno tutti!

Battista Berra

Leggi la storia di Battista Berra