La Serie C torna a sorridere

5 METE DI MATTIA D’INCA’ CONDANNANO IL MONTEBELLUNA RUGBY 1977

Villa Montalban, 1 novembre 2015

E’ finita con i giocatori gialloblù a far festa attorno ad Alex Penciu, ieri al traguardo degli 83 anni. “Ci tenevamo a far bene – commentava Gigi Liguori a fine gara – proprio per essergli vicino nel modo che, credo, gli avrà fatto più piacere”. Chiamato a dare risposte dopo lo stop patito a Feltre, il Belluno Rugby ha disputato una gara di buon spessore. Soprattutto nella prima frazione, infatti, il XV di casa ha svolto manovre lineari ma tremendamente efficaci. Che hanno fatto rapidamente incrementare il punteggio che, prima del 20′, vedeva già i padroni di casa avanti 29 a 0. Trame ben congegnate, quelle del Belluno; con il costante sostegno al portatore di palla che, così, poteva scegliere tra diverse opzioni. Non che gli ospiti trevigiani intendessero recitare il ruolo di vittima sacrificale (“Una squadra assai più quadrata di quanto non dica la classifica”, il giudizio di Liguori), ma la superiore velocità d’esecuzione di tutti i gialloblù finiva col mettere sempre sotto pressione gli ospiti. Per parte sua, il Montebelluna ha cercato di limitare i danni, puntando sulla buona organizzazione del proprio pacchetto. Non a caso, le due segnature ospiti sono venute proprio grazie alla spinta del pack, capace di andare a segno al 30′ e nella condizione di costringere al fallo ripetuto la mischia del Belluno. Situazione che ha indotto il direttore di gara a sanzionare i gialloblù con una meta di punizione. Dopo un primo tempo di buona fattura, la ripresa ha visto un (inevitabile) calo del livello tecnico. Sempre i padroni di casa, tuttavia, a condurre le danze con uno scatenato D’Incà che ha indossato i panni del mattatore. Su tutte, merita una segnalazione l’ultima meta: su di una palla vagante, non controllata dalla difesa ospite, il mediano gialloblù si avventa come un fulmine, si libera – con un palleggio aereo – di due avversari e plana in meta. Da registrare, infine, anche la buona vena di Tadeo Naggi, molto preciso dalla piazzola.

Risultato finale: BELLUNO 62 – MONTEBELLUNA 14

MARCATORI: 3′ D’Incà mt Sacchet; 6′ Saviane mnt; 10′ Sacchet mnt; 12′ De Polo Alb. mt Naggi; 19′ Vedana mnt; 25′ D’Incà mt Naggi; 30′ Montebelluna mt Crema P.; 33′ D’Incà mt Naggi; 48′ Bortoluzzi mt Naggi; 53′ D’Incà mt Naggi; 56′ D’Incà mnt; 75 Montebelluna meta tecnica t. Crema P.

Formazioni:

RUGBY BELLUNO: Reolon, Sacchet, De Polo Alb., Vedana, Naggi, Bernardi (54′ Gatti), D’Incà, Bortoluzzi (66′ Fantuz), Casali (49′ Galliano), De Polo Ale., Saviane, Brancher, Sommacal (61′ Casol), Panepinto, Zampieri.
MONTEBELLUNA: Crema A., Bottari De Castello (23′ Bergamin), Crema M., Favero (41′ Vettoretto), De Marco, Crema P., Durante L., Biancardo, Vlad, Tonellato, Vizzotto, Durante D., Venturin, Sartor (34′ Morlin), Zanidi.
ARBITRO: Alex Frasson.
NOTE: terreno in buone condizioni , spettatori 90 circa.

(Articolo di Silvano Cavalet dal Gazzettino del 2/11/2015)

Photo Carlotta Sacchet