Tifi per noi? Allora dammi il 5!!!

Sostieni la ASD Rugby Belluno devolvendo a nostro favore il tuo 5 x 1000!!!

La Legge Finanziaria ha inserito, fra i soggetti destinatari del 5 × 1000 dell’imposta sul reddito, anche le associazioni sportive dilettantistiche riconosciute dal CONI.

Se volete sostenere le attività sportive della ASD Rugby Belluno indicate quindi, nella posta di quadro della vostra dichiarazione dei redditi (CUD, 730 e UNICO), il seguente numero di codice fiscale:

80007380258

Continua a leggere…

Col Pordenone falliamo il recupero.

Per un punto il Belluno perse contro il Pordenone.

Ma non è solo questa la notizia. In casa Belluno c’è aria di cambiamento. Come annunciato dal presidente Pasa, dalla prossima stagione la guida tecnica della prima squadra verrà affidata ad Alessio Dal Pont. Dopo sette anni, si separano così le strade tra la società di Villa Montalban e Gigi Liguori, tecnico quotato dal curriculum di tutto rispetto. Continua a leggere…

Ciao Gigi! Grazie di tutto!!!

“Il tecnico del Belluno per la stagione 2019/2020 sarà Alessio Dal Pont”.

L’ha ufficializzato, tra primo e secondo tempo, il presidente Giancarlo Pasa. Ancora da completare, invece, l’attribuzione delle deleghe ai consiglieri. Continua a leggere…

Voglia di riscatto.

L’intervista di Luca Maciga a Capitan De Polo alla vigilia del primo derby stagionale.

Non è stato certo un bel momento in casa del Belluno dopo le tre sconfitte consecutive con Pordenone, Conegliano e Castellana che hanno pesato sul morale della squadra.

Nel frattempo la società ha rinnovato il consiglio direttivo e nei prossimi giorni dovrebbero essere ufficializzate le nuove cariche.

Da quanto è trapelato fino a questo momento, pare si sia seguita la linea della continuità.

Intanto è poi arrivato il primo derby col Feltre, perso a Villa Montalban, e i due bottini pieni ottenuti con le vittorie contro il San Donà e lo stesso feltre, nel derby di ritorno al Boscherai.

Alberto De Polo, capitano dei gialloblù, spiega l’attuale situazione del Belluno:

«Sembrava che non fossimo più in grado di vincere. Contro la Castellana e nelle due partite precedenti abbiamo gettato alle ortiche numerose occasioni. Nella partita con la capolista abbiamo commesso alcuni errori, soprattutto in fase di realizzazione e poi siamo stati castigati».

Ora arriva il Feltre. Si vedrà nel derby, un Belluno diverso dalle ultime giornate?

«Francamente me lo auguro anche perché perdere dà fastidio; essere sconfitti contro il Feltre sarebbe una “mazzata”. Non ci sarà più tanta pressione per la classifica, quindi scenderemo in campo con un atteggiamento diverso anche se la stracittadina ha sempre una storia a sé. Sia noi che loro siamo attardati in classifica e quindi ci troviamo sullo stesso piano».

Come ve lo aspettate il XV granata?

«Non saprei che Feltre aspettarmi. Sono stato molto sorpreso dal loro inizio di campionato, quindi mi trovo un po’ “spiazzato”. Penso la stessa cosa anche del nostro inizio di campionato. Noi per esempio abbiamo fatto due errori fondamentali contro Conegliano e Pordenone, quindi se avessimo vinto questi due incontri non saremo ultimi ma ci troveremo terzi a dieci punti. Comunque per quanto riguarda la compagine granata, credo che arrivi da noi con il coltello fra i denti, pronta a darci filo da torcere fino alla fine».

Un’eventuale vittoria vostra, sarà l’occasione per uscire da questo momento di crisi?

«Se vinciamo il derby sarà sicuramente positivo. Sinceramente, mi dà fastidio il fatto che abbiamo delle potenzialità e un determinato livello tecnico e non meritiamo questo posto in classifica. Non so come mai continuiamo a commettere certi sbagli; se perseveriamo in questo, rimediando sconfitte, il morale crolla».

Com’è il clima in spogliatoio?

«Nonostante questa situazione, ci frequentiamo e stiamo bene fra di noi ma non riusciamo a trasferire questa positività a livello tecnico e sportivo. Non ho quindi una risposta alla nostra crisi».

Luca Maciga per il Corriere delle Alpi

Al Belluno l’ultimo derby della stagione.

Quest’anno il bilancio delle stracittadine, termina in parità con il Feltre che ha vinto due volte a Villa Montalban ed il Belluno che ha restituito prontamente il favore al Boscherai.

In campo si è vista una partita molto fisica e grintosa con vari cartellini gialli. Nonostante il buon ritmo imposto, il Feltre è sembrato essere totalmente diverso da quello visto solamente quindici giorni fa a Belluno. Continua a leggere…

I giovani grifoni e i risultati del weekend i fine marzo

Per tutto marzo sono continuati i campionati delle nostre Under 18, 16 e Under 14. Ecco i risultati!

Continua a leggere…

Il Belluno che non ti aspetti…

A San Donà i nostri ragazzi estraggono dal cappello una prestazione superlativa e, contro un avversario intimorito e impreciso, portano a casa un grande risultato, che dà morale.

I termini della questione erano abbastanza facili da inquadrare: quanto avrebbe pesato la sconfitta patita nel derby sulla convinzione e sulla determinazione dei gialloblù?

E la verifica avrebbe avuto per teatro uno dei campi più muniti della poule, quello del San Donà. Continua a leggere…

Il derby non ci sorride

Feltre di rincorsa, cade nuovamente il Belluno.

In poche parole questa è la sintesi di un derby che ha visto il Feltre ritornare in corsa nella poule promozione e, dall’altra parte un Belluno che ha incassato la quarta sconfitta consecutiva rimanendo all’ultimo posto. In realtà va anche detto che i granata, per tutto il primo tempo in svantaggio, hanno rincorso il risultato fino ad ottenere il successo. Continua a leggere…

Contro il Castellana perdiamo una partita bella ed emozionante.

Il rugby, è noto, non prevede il successo ‘ai punti’ ma solo sulla base di quanto i giocatori riescono a concretare in campo. Ciò significa che anche un singolo episodio può cambiare le sorti di una gara. Continua a leggere…

Il sogno Serie B si allontana?

Un Belluno che gioca solo a sprazzi non riesce a venire a capo della pratica Conegliano e torna solamente col punto di bonus difensivo.

Liguori prova a ridisegnare l’ossatura del XV gialloblù, operando diversi cambi nell’asse (2, 8, 9, 10, 15) attorno a cui ruota la manovra di ogni squadra di rugby. Qualche risultato arriva ma, al tirar delle somme, il bilancio resta deficitario. Continua a leggere…

Ciao Roberto!

E’ mancato Roberto Faneo, ex giocatore e presidente del nostro sodalizio.

Segnaliamo agli amici tifosi ed appassionati che è mancato Roberto Faneo (classe 1953), che fu presidente e Sponsor dell’Asd Rugby Belluno “Antico Cadore”, negli anni della seria A2 (Campionati 1999/2000 e 2000/2001). Continua a leggere…